annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dedicato a Gian Pietro

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dedicato a Gian Pietro

    Vedrete le pagine di questa nostra storia riempirsi a poco a poco, saranno scritte pescando nei ricordi; ricordi che il tempo non ha consumato e che ciascuno custodisce dentro di sé, senza esserne geloso. Assieme li riporteremo alla memoria di quanti li hanno condivisi, sperando di aiutarli a raccontare e raccontarsi; consegneremo così, giorno per giorno, ai più giovani, il senso di una passione vera, di un amore grande. Verrà fuori un libro senza fine, che per ora ha solo una copertina con sopra inciso un nome: Gian Pietro Tagliaferri.

    Quanti lo hanno conosciuto comprenderanno bene come che la nostra scelta non sia dettata solo da una struggente malinconia, dal saperlo non più qui: il suo nome su questa copertina è stato inciso da lui stesso, da ciò che era, da ciò che ha saputo darci, da quel suo essere un uomo vero, semplice, pulito, sempre presente e mai ingombrante, accettando di apparire timido, lui che non lo era affatto, piuttosto che cedere al superfluo, all’inutile, ai gesti ed alle parole fuori posto.

    Ed in campo…in campo Gian Pietro non si risparmiava mai ed in lui i compagni trovavano sempre l’aiuto che serviva; no, non era solo polmoni e cuore, assolutamente no: aveva i tempi, aveva i movimenti giusti, aveva testa e tecnicamente era tutt’altro che un mediocre.

    In quegli anni, ci ha regalato tanto: momenti che non svaniranno mai, eterni come il boato che avvolse il Partenio quando quel pallone si insaccò alle spalle di Tancredi, dolcissimi come il sorriso di chi un giorno vide quel cane poliziotto rincorrerlo per rubargli il pallone.

    Ecco, vorremo che questa sezione fosse vera come lui, vorremo che diventasse cara come ci è caro lui e vorremo che le mani di chi contribuirà ad arricchirla, al pari degli occhi di chi la leggerà, avvertissero l’emozione che avvertiamo noi mentre diciamo ancora…e sempre:

    grazie Gian Pietro, ti vogliamo bene!

  • #2
    un uomo, un giocatore che non potrò mai dimenticare....

    era un gigante a centrocampo...un carrarmato che arpionava palloni e ripartiva...indomabile... inarrestabile...

    e quando segnò quel gol con cui impattammo la Roma un sabato di Pasqua, una partita stregata dove un muro si frapponeva ad ogni nostro sussulto, allora fu proprio come avesse aperto la breccia a Porta Pia...

    GRAZE GIAN PIETRO, sempre nei nostri cuori !!!
    Napoletano di nascita, Avellinese di fede !!! il Cuore Biancoverde batte forte anche a Milano !!!

    IRPINO E ME NE VANTO !!!

    Commenta


    • #3
      Gian Pietro Tagliaferri è stata l'espressione più autentica del vero lupo: umile, grintoso, legatissimo alla maglia, instancabile e soprattutto un grande uomo.
      Non possono non venire le lacrime agli occhi leggendo la presentazione a questa sezione.
      Ciao Gian Pietro, sarai sempre nei nostri cuori.
      sigpic In the town where I was born....

      Commenta


      • #4
        Un anno fa Gian Pietro ci lasciava.

        Originariamente inviato da Amministratore Visualizza il messaggio
        Gian Pietro Tagliaferri.

        ...un uomo vero, semplice, pulito, sempre presente e mai ingombrante, accettando di apparire timido, lui che non lo era affatto, piuttosto che cedere al superfluo, all’inutile, ai gesti ed alle parole fuori posto.

        Ed in campo…in campo Gian Pietro non si risparmiava mai ed in lui i compagni trovavano sempre l’aiuto che serviva; no, non era solo polmoni e cuore, assolutamente no: aveva i tempi, aveva i movimenti giusti, aveva testa e tecnicamente era tutt’altro che un mediocre.

        In quegli anni, ci ha regalato tanto: momenti che non svaniranno mai, eterni come il boato che avvolse il Partenio quando quel pallone si insaccò alle spalle di Tancredi, dolcissimi come il sorriso di chi un giorno vide quel cane poliziotto rincorrerlo per rubargli il pallone.

        Ecco, vorremo che questa sezione fosse vera come lui, vorremo che diventasse cara come ci è caro lui e vorremo che le mani di chi contribuirà ad arricchirla, al pari degli occhi di chi la leggerà, avvertissero l’emozione che avvertiamo noi mentre diciamo ancora…e sempre:

        grazie Gian Pietro, ti vogliamo bene!
        "ESSERE SUPERSTIZIOSI È DA IGNORANTI, NON ESSERLO PORTA MALE"

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Aldair Visualizza il messaggio
          Un anno fa Gian Pietro ci lasciava.
          una perdita dolorosa......improvvisa e che ha lasciato attoniti........
          ma più delle parole.... c'è un video di Lupodan che esprime meglio tutto...... PER NON DIMENTICARE.......
          ciao giampietro!
          deAIRizzare il locale prima di soggionarlo....

          Commenta


          • #6
            Chi lascia le emozioni che ha saputo regalarci lui....non morirà mai !!!!!

            Ciao Giampietro !!!

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da ANGELO Visualizza il messaggio
              Chi lascia le emozioni che ha saputo regalarci lui....non morirà mai !!!!!

              Ciao Giampietro !!!
              Hai ragione, è bello sapere di non essere passati inosservati in questa Vita.

              Ciao Gian Pietro
              ANNO 2009: IL CALCIO AD AVELLINO FINISCE PER OPERA DELLA FAMIGLIA PUGLIESE.

              Commenta


              • #8
                SEMPRE NEI NOSTRI NOSTRI CUORI!!!!!!!!
                CIAO GIAN PIETRO!!!!!!!!
                ORGOGLIO
                sigpic
                IRPINO
                OLTRE IL TEMPO.....LUPI

                Commenta


                • #9
                  C'è un video molto toccante su Tagliaferri, se non sbaglio inserito da un utente di questo forum..
                  MA CHE NE SAPE A' GENTE..

                  Commenta


                  • #10
                    Complimenti per il ricordo di Tagliaferri, mai parole furono più azzeccate.

                    A Bologna non ebbe calcisticamente una gran fortuna, troppo in fretta venne ceduto, forse perchè le aspettative erano alte, dopo quello che aveva fatto vedere nei suoi campionati precedenti con la maglia della Spal.

                    Ricordo ancora la soddisfazione (ma anche un pò il rimorso e l'invidia) quando leggevamo delle sue prestazioni con la maglia dell'Avellino, e adesso scopro con immenso piacere anche quanto ha significato per ii tifosi.

                    Era una persona tranquilla, un serio professionista, averne, oggi.

                    Commenta


                    • #11
                      onore a tagliaferri
                      forza avellino,portaci via,da questa merda di categoria.

                      Commenta


                      • #12

                        Storia dell'Avellino calcio ha aggiunto una nuova foto all'album: 1984/85.
                        40 min ·





                        Contrato Tagliaferri-Batista durante Avellino-Lazio 1-0 (13°,1984/85)






                        ...
                        "Libertà è la libertà di dire che due più due fa quattro."

                        Commenta

                        attendi...
                        X