annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Serie A 2016-2017

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    "A Pescara è scoppiata la rabbia degli ultras contro squadra, tecnico e società. Oddo e i suoi ragazzi sono stati "accolti" alla festa di Natale organizzata dalla società abruzzese con sputi, calci e petardi corredati da un lungo striscione con la scritta "Vergognatevi". Una serata di tensione che ha coinvolto in primis Massimo Oddo: "Non c'è niente da festeggiare con questa squadra di m..." gli hanno urlato i tifosi. Poi l'intervento della polizia.
    Doveva essere una serata di festa, ne è uscita una contestazione piuttosto pesante. Non sarà un Natale sereno in casa Pescara, penultimo in Serie A e ancora senza vittorie sul campo dopo sedici turni di campionato, che ha subito per la prima volta in stagione una durissima contestazione da parte degli ultras. In occasione della cena natalizia organizzata in città, Oddo e i giocatori sono stati fischiati e insultati per il rendimento in campionato e invitati a boicottare la festa visto l'inizio di stagione pessimo della squadra.
    La massima tensione si è toccata all'arrivo dei giocatori con le auto di Memushaj e compagni, incolonnate all'ingresso del parcheggio del ristorante, prese di mira e accerchiate, con petardi, fumogeni, calci e pugni alla carrozzeria. Solo l'intervento della polizia ha obbligato gli ultras inferociti a disperdersi permettendo ai giocatori di parcheggiare in sicurezza. Il Pescara domenica ospiterà proprio davanti al pubblico di casa il Bologna. Il clima non sarà certo dei migliori."

    Ahimè, un'altra piazza che non ha capito niente di come il calcio è cambiato e che per loro la A è solo un lusso! Se non erro, solo una volta sono riusciti a stare 2 anni di fila in Serie A (e parlo sicuramente di 30 anni fà).......ma cosa cazzo pretendono? Mah.........



    Commenta


    • #17
      Non voglio fare un discorso alla Lotito (che schifo ampiamente) però vorrei capire che cazzo ci vanno a fare squadre come Carpi, Frosinone, Crotone e Pescara etc in serie A.
      Intendiamoci, lo direi anche per l'Avellino se si presentasse in queste condizioni nella massima serie.
      Si può retrocedere, per carità, ma c'è modo e modo di farlo.
      Mai come in questi ultimi anni ho visto una mollezza e un'arrendevolezza sin da subito nelle neo promosse.
      Mi ricordo che ad ogni inizio di campionato in A (tranne l'ultimo...,e infatti...) noi eravamo i principali candidati alla retrocessione e ogni volta, lo mettevamo in quel posto a tutti!!!
      E non è che avessimo chissà quali squadroni per contrastare i vari Maradona, Platini, Zico, Falcao, Rummenigge e tutti i fuoriclasse che allora popolavano il nostro calcio.
      Quando arrivavano la Juve, il Milan, l'Inter era una festa così come lo è oggi, per esempio, a Crotone, ma una volta in campo la festa finiva e con le poche armi (efficaci però) che avevamo a disposizione non poche volte a quelle corazzate abbiamo rotto il culo.
      Oggi, invece, vedo Crotone-Juventus e l'unico ammonito è Bonucci, con Nicola (ma dove lo hanno preso?), che si mette a 90° già prima di iniziare a giocare e i suoi calciatori che si adeguano all'andazzo.





      Perché farti 1000 km,
      quando puoi fallire comodamente a casa tua?
      (Gianfranco Marziano)

      Commenta


      • #18
        Il Genoa ha esonerato Juric e ingaggiato Mandorlini.
        Il suo secondo allenatore si è rifiutato di seguirlo per la sua fede blucerchiata:

        In questa sua avventura genoana Mandorlini non sarà accompagnato da Enrico Nicolini, il suo storico secondo che è genovese e sampdorianissimo. Il Netzer di Quezzi, così era soprannominato quando giocava, si è spontaneamente chiamato fuori proprio per non mettere in difficoltà Mandorlini: "Mio padre mi ha insegnato il rispetto per la gente e l'amore per la Samp. Se fossi andato al Genoa, avrei tradito i tifosi blucerchiati e mancato di rispetto al popolo rossoblu. La coerenza con le proprie idee non ha prezzo".

        Non so se lodarlo per la coerenza o criticarlo per la scarsa professionalità.
        Di sicuro è una scelta che paga in termini economici.
        "ESSERE SUPERSTIZIOSI È DA IGNORANTI, NON ESSERLO PORTA MALE"

        Commenta


        • #19
          Originariamente inviato da Aldair Visualizza il messaggio
          Il Genoa ha esonerato Juric e ingaggiato MARCOLIN.
          Il suo secondo allenatore si è rifiutato di seguirlo per la sua fede blucerchiata:

          In questa sua avventura genoana Mandorlini non sarà accompagnato da Enrico Nicolini, il suo storico secondo che è genovese e sampdorianissimo. Il Netzer di Quezzi, così era soprannominato quando giocava, si è spontaneamente chiamato fuori proprio per non mettere in difficoltà Mandorlini: "Mio padre mi ha insegnato il rispetto per la gente e l'amore per la Samp. Se fossi andato al Genoa, avrei tradito i tifosi blucerchiati e mancato di rispetto al popolo rossoblu. La coerenza con le proprie idee non ha prezzo".

          Non so se lodarlo per la coerenza o criticarlo per la scarsa professionalità.
          Di sicuro è una scelta che paga in termini economici.
          Avrebbero riaperto la lotta per accaparrarsi il paracadute.
          IRPINIA LIBERA

          Commenta


          • #20
            Chi ha ideato le magliette a striscie bianche e nere della Juventus aveva capito tuttoavatar92.jpg
            Perché farti 1000 km,
            quando puoi fallire comodamente a casa tua?
            (Gianfranco Marziano)

            Commenta


            • #21
              C'è anche questa variante

              "ESSERE SUPERSTIZIOSI È DA IGNORANTI, NON ESSERLO PORTA MALE"

              Commenta


              • #22
                Il rigore al 94° per fallo di mano di De Sciglio non sarebbe stato chiamato a nessun altra squadra in uno scontro diretto, fa strano però che si lamenti il Milan che nel primo tempo di ieri è stato favorito dalle decisioni arbitrali..
                DI PADRE IN FIGLIO

                Commenta


                • #23
                  Ieri sera non c'era nessuno scontro diretto.
                  Il deleritto Milan attuale è al livello del Chievo come peso politico e a parti invertite nessuno si sarebbe sognato di fischiarlo quel rigore (che non c'era).
                  La Juventus è la squadra più forte ma quello che sta succedendo negli ultimi anni (dal gol fantasma di Muntari, per inciso) è il vero risarcimento per i fatti di Calciopoli, anche se nessun tifoso juventino lo ammetterà mai.
                  In Europa le cose cambiano perchè di fronte al Real, al Barça o al Bayern la parte del Chievo la fanno loro.
                  Quando Bonucci, Chiellini & Co. si lamentano e piangono per le ingiustizie subite quando incrociano quelle corazzate, di botto si dimenticano delle frasi tipo "vi lamentate sempre perché non sapete perdere" oppure "Queste sono chiacchire da bar di sfigati e invidiosi della nostra superiorità" con le quali deridono arrogantemente chi si lamenta dei torti subiti contro di loro.
                  Il loro motto è "Vincere è l'unica cosa che conta" e per questo sono capaci di fare il giro del campo con una coppa in mano in mezzo a 39 morti.
                  Perché farti 1000 km,
                  quando puoi fallire comodamente a casa tua?
                  (Gianfranco Marziano)

                  Commenta


                  • #24
                    Originariamente inviato da SFAX Visualizza il messaggio
                    [FONT=comic sans ms][SIZE=18px]Ieri sera non c'era nessuno scontro diretto.
                    Il deleritto Milan attuale è al livello del Chievo come peso politico e a parti invertite nessuno si sarebbe sognato di fischiarlo quel rigore (che non c'era).
                    quindi tu credi che se al posto del Milan ieri ci stava l'Avellino l'arbitro non chiamava il rigore su Dybala del primo tempo e convalidava il pareggio in fuorigioco ?

                    DI PADRE IN FIGLIO

                    Commenta


                    • #25
                      Originariamente inviato da SFAX Visualizza il messaggio
                      Il loro motto è "Vincere è l'unica cosa che conta" e per questo sono capaci di fare il giro del campo con una coppa in mano in mezzo a 39 morti.
                      Troppo astio da parte tua per non essere direttamente interessato
                      DI PADRE IN FIGLIO

                      Commenta


                      • #26
                        eh, Gianni; per quello che hanno fatto negli anni passati i gobbi dovevano essere radiati ......
                        sigpic

                        Commenta


                        • #27
                          Originariamente inviato da Lupo69 Visualizza il messaggio

                          Troppo astio da parte tua per non essere direttamente interessato
                          Gianni, quanto successo quella sera è stato vergognoso. Il mio schifo per la Juve è nato quella sera...dopo esser stato pure simpatizzante per la squadra che aveva Tacconi, Favero e Vignola.
                          Ultima modifica di Aldair; 11-03-2017, 17:46.
                          "ESSERE SUPERSTIZIOSI È DA IGNORANTI, NON ESSERLO PORTA MALE"

                          Commenta


                          • #28
                            Originariamente inviato da Lupo69 Visualizza il messaggio

                            Troppo astio da parte tua per non essere direttamente interessato
                            Sono scene che chiunque ha visto, dal giro di campo all'ostentazione della coppa al ritorno in Italia, dai patetici "non sapevamo niente dei morti" e della reazione rabbiosa e vergognosa di Boniperti (altra grande merda) quando Cannavò lo invitò a restituire quella coppa insanguinata all'Uefa, fino a Platini che sull'aereo scherzava con una giornalista sul fatto che il fallo del rigore dato alla Juventus fosse fuori area ( con Licia Granello che lo mandò a fare in culo davanti a tutti dandogli del deficiente).
                            Non è astio, è schifo.
                            E io li schifo.
                            Ultima modifica di SFAX; 11-03-2017, 19:30.
                            Perché farti 1000 km,
                            quando puoi fallire comodamente a casa tua?
                            (Gianfranco Marziano)

                            Commenta


                            • #29
                              ....e dopo una settimana di bugie si scopre che il gol di Bacca era regolare.
                              Pure le moviole manipolano ste merde, meno male che glielo hanno dato il rigore sennò chissà quali congiure si inventavano.
                              Per quanto riguarda le "devastazioni" dello spogliatoio (strano che non ci siano immagini, oggi si trovano pure quelle del Papa che va in bagno...), se davvero hanno scritto ladri sui due scudetti che gli hanno tolto, (e che loro si ostinano ad esibire e rivendicare in spregio a tutti), sarà stata una delle poche cose buone fatte dai milanisti quest'anno.

                              Perché farti 1000 km,
                              quando puoi fallire comodamente a casa tua?
                              (Gianfranco Marziano)

                              Commenta


                              • #30
                                ciliegina sulla torta, il Consiglio di Stato che conferma la radiazione per Luciano Moggi ......
                                sigpic

                                Commenta

                                attendi...
                                X