annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Biblioteca storica dei gruppi ultras presenti nella sud e nella nord di Avellino

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Biblioteca storica dei gruppi ultras presenti nella sud e nella nord di Avellino

    Comincio con un gruppo che, alcuni anni fà, mi colpì per simpatia e originalità, i : senza criterio ( mi sembra che fossero del Serinese, ma non ne sono sicuro. )

    La leggenda narra, che durante una trasferta, a Chieti, un numeroso gruppo di ragazzi del serinese, stesse appollaiato sul margine dei vetri divisori, che separavano il campo dalle gradinate.
    Un poliziotto esclamò: "Ma siete proprio senza criterio!"
    Da quel giorno, il gruppo si riconobbe dietro uno striscione ed alcuni steccati, nacquerò così i:
    SENZA CRITERIO



  • #2
    Altro gruppo che mi ha sempre affascinato per mentalità e storia, è il
    Green Rock sez. Vasco Rossi
    Ma credo che, ci vorrebbe un componente del gruppo, per narrare le vicende di questa gloriosa firm della storia ultras italiana.
    Speriamo che un veterano, possa intervenire in questo topic.

    Commenta


    • #3
      Come iniziativa andrebbe pure bene, ma togliamo quella parola ULTRAS, che ad AVELLINO è quasi completamente SCONOSCIUTA!!!
      "C'era una volta...",
      così inizieremo a raccontare la favola meravigliosa che abbiamo avuto l'onore di vivere!!!
      sigpic:"Ringrazio infinitamente Dio, che mi ha fatto ...."sano, bello, irpino e che sopratutto mi fà tifà AVELLINO"...poveracci voi altri, non sapete cosa vi perdete, quali gioie può dare una squadra, anche se ultima in classifica, in qualsiasi campionato gioca, ma che è la TUA SQUADRA e lo sarà PER SEMPRE." (mrfronna,"modificata")

      Commenta


      • #4
        No

        Originariamente inviato da SOLOAVELLINO Visualizza il messaggio
        Come iniziativa andrebbe pure bene, ma togliamo quella parola ULTRAS, che ad AVELLINO è quasi completamente SCONOSCIUTA!!!

        Guarda, questo è un topic puramente "storico".
        Non intende entrare nel merito dei punti di vista soggettivi, ne tantomeno esprimere "giudizi".
        Ma si prefigge, questa "ricerca" di essere unicamente una prospettiva del ricordo dei gruppi che si sono succeduti ad Avellino.
        Il compito dello storico, non è alimentare discussioni, ma ricostruire i fatti in modo asettico ed equilibrato.
        Credo che la parola Ultras da epigrafe, non vada toccata, e che sia giusta etimologicamente, e storicamente.
        Senza polemica
        Antonio

        Commenta


        • #5
          Mi piace l'iniziativa.....e per rilanciarla, parto da lontano.
          Ricordo uno striscione enorme in Cuva Nord, la vecchia curva nord, dove mi ha sempre incuriosito uno striscione che credo dovesse essere di un gruppo organizzato( ), Metal Hurlant !!!
          Non ho mai capito il significato, e cosa ci sia sotto quello strano nome, qualcuno dei più vecchiotti se lo ricorda ???

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Nobiltà Irpina Visualizza il messaggio
            Altro gruppo che mi ha sempre affascinato per mentalità e storia, è il
            Green Rock sez. Vasco Rossi
            Ma credo che, ci vorrebbe un componente del gruppo, per narrare le vicende di questa gloriosa firm della storia ultras italiana.
            Speriamo che un veterano, possa intervenire in questo topic.


            Uno dei fondatori dei Green Rock (non so se sez. Vasco Rossi o meno) non è sicuramente molto amato dalle mie parti, specialmente nel vicolo in cui vivo...
            Ma questa è storia che vecchia, di natura extracalcistica e che è meglio tenere fuori dalle pagine del forum.

            Tornando al topic in sè, invece, ne ricordo di gruppi e gruppuscoli che si sono alternati in curva sud: dai Kaya (non so se ci siano ancora) ai South Boys (i ragazzi di Mercogliano), dai MAI DOMI di Capriglia (... ) ad un numericamente molto esiguo gruppo che si faceva chiamare Eterni (metà anni '90) e di cui faceva parte un caro compagno di classe di mio fratello.
            Poi ci sono stati i BUSH (dalle cui ceneri, SOLOAVELLINO potrà confermare, sono nati i NEW BUSH) e ancor prima i BRONX e gli EXECUTORS.
            Ricordo anche un gruppo che si chiamava AMMUINATI e che si fece fregare (alquanto ingenuamente, devo dire) lo striscione dagli andriesi, in una trasferta ad Andria nella stagione di Ammazzalorso (1-1, gol di Mascara per noi e Biancolino per loro).

            Comunque bel topic, Nobiltà. Interessante e che potrebbe essere arricchito da aneddoti, curiosità, indiscrezioni (se lecite, ovvio).

            Un altro discorso da chiarire (noto che molti, in merito, hanno le idee confuse) sulla "vita da curva", ad esempio, è quello inerente ai gemellaggi e ai rapporti d'amicizia con altre tifoserie.
            Tutti noi sappiamo che il gemellaggio storico è quello con i casertani (specie con il gruppo Fedayn Bronx), ma ultimamente, anche in questo caso, ho sentito parlare di forte amicizia.
            Con i messinesi c'era il gemellaggio (ricordate il famoso Avellino-Messina dell'anno di Ammazzalorso?) che poi, però, si è tramutato in buoni rapporti tra alcuni gruppi delle rispettive curve.
            Con cavesi, nocerini e sambini, infine, c'è solo reciproco rispetto dettato da diversi motivi: con i primi, oltre l'odio comune verso i salernitani, anche una determinata "concezione" del movimento ultras; con i secondi l'astio sempre verso i granata; con i terzi la solidarietà, con tanto di partecipazione ai funerali, per la scomparsa del loro capoultrà Massimo Cioffi.
            Celebre e di vecchia data, infine, il gemellaggio con gli juventini, ma a quanto pare, oggi, causa ricambio generazionale e altri fattori, non c'è più alcun legame, anche se, da quel che so, l'ultima volta che siamo andati a Torino (Torino-Avellino:1-0) qualcuno dei loro era nel nostro settore (ma credo a mero titolo personale).


            La parola, per ulteriori curiosità, ai "vegliardi" del tifo da curva (un nome su tutti, Mr.Fronna).
            E se sei arrivato fin qui, forse hai voglia di andare un po' più lontano...

            Commenta


            • #7
              si

              Originariamente inviato da ANGELO Visualizza il messaggio
              Mi piace l'iniziativa.....e per rilanciarla, parto da lontano.
              Ricordo uno striscione enorme in Cuva Nord, la vecchia curva nord, dove mi ha sempre incuriosito uno striscione che credo dovesse essere di un gruppo organizzato( ), Metal Hurlant !!!
              Non ho mai capito il significato, e cosa ci sia sotto quello strano nome, qualcuno dei più vecchiotti se lo ricorda ???
              Sotto lo striscione Metal Hurlant si raggruppavano i ragazzi di Pratola Serra, il nome, rimanda ad una condivisa passione per l' Heavy Metal, che letteralmente significa Metallo Pesante ( è da ricordare che in quella zona ( Prata, Pratola, Atripalda, Manocalzati, cominciava a sorgere il Nucleo Industriale, che rimanda alla working class, sempre molto legata alle funzioni metallurgiche e la produttività delle catene di montaggio).
              Epico è lo scontro con i Napoletani sulle gradinate della nord Avellino.
              I Partenopei cercarono di "rubare" lo striscione.
              Ma i guerrieri di Pratola ristabilirono subito l'ordine.

              Parlando della Nord mi piace ricordare l'Armata Brancaleone, che fine ha fatto?
              Altro gruppo molto compatto, che però stazionava nella sud laterale, erano i Tuareg Forino.

              Commenta


              • #8
                si

                Originariamente inviato da Due Calzini Visualizza il messaggio
                Uno dei fondatori dei Green Rock (non so se sez. Vasco Rossi o meno) non è sicuramente molto amato dalle mie parti, specialmente nel vicolo in cui vivo...
                Ma questa è storia che vecchia, di natura extracalcistica e che è meglio tenere fuori dalle pagine del forum.

                Tornando al topic in sè, invece, ne ricordo di gruppi e gruppuscoli che si sono alternati in curva sud: dai Kaya (non so se ci siano ancora) ai South Boys (i ragazzi di Mercogliano), dai MAI DOMI di Capriglia (... ) ad un numericamente molto esiguo gruppo che si faceva chiamare Eterni (metà anni '90) e di cui faceva parte un caro compagno di classe di mio fratello.
                Poi ci sono stati i BUSH (dalle cui ceneri, SOLOAVELLINO potrà confermare, sono nati i NEW BUSH) e ancor prima i BRONX e gli EXECUTORS.
                Ricordo anche un gruppo che si chiamava AMMUINATI e che si fece fregare (alquanto ingenuamente, devo dire) lo striscione dagli andriesi, in una trasferta ad Andria nella stagione di Ammazzalorso (1-1, gol di Mascara per noi e Biancolino per loro).

                Comunque bel topic, Nobiltà. Interessante e che potrebbe essere arricchito da aneddoti, curiosità, indiscrezioni (se lecite, ovvio).

                Un altro discorso da chiarire (noto che molti, in merito, hanno le idee confuse) sulla "vita da curva", ad esempio, è quello inerente ai gemellaggi e ai rapporti d'amicizia con altre tifoserie.
                Tutti noi sappiamo che il gemellaggio storico è quello con i casertani (specie con il gruppo Fedayn Bronx), ma ultimamente, anche in questo caso, ho sentito parlare di forte amicizia.
                Con i messinesi c'era il gemellaggio (ricordate il famoso Avellino-Messina dell'anno di Ammazzalorso?) che poi, però, si è tramutato in buoni rapporti tra alcuni gruppi delle rispettive curve.
                Con cavesi, nocerini e sambini, infine, c'è solo reciproco rispetto dettato da diversi motivi: con i primi, oltre l'odio comune verso i salernitani, anche una determinata "concezione" del movimento ultras; con i secondi l'astio sempre verso i granata; con i terzi la solidarietà, con tanto di partecipazione ai funerali, per la scomparsa del loro capoultrà Massimo Cioffi.
                Celebre e di vecchia data, infine, il gemellaggio con gli juventini, ma a quanto pare, oggi, causa ricambio generazionale e altri fattori, non c'è più alcun legame, anche se, da quel che so, l'ultima volta che siamo andati a Torino (Torino-Avellino:1-0) qualcuno dei loro era nel nostro settore (ma credo a mero titolo personale).


                La parola, per ulteriori curiosità, ai "vegliardi" del tifo da curva (un nome su tutti, Mr.Fronna).
                Ottimo intervento.
                Mi piace ricordare anche la comparsa, per poche domeniche di uno striscione molto bello:
                Chiodo Fisso

                Commenta


                • #9
                  Altro gruppo molto underground e molto apprezzato nell'ambiente ultras italiano era la:
                  Shit's Band
                  Era un gruppo davvero molto speciale, tra lo Hippies e lo spirito Liberario Anarchico.Sempre presenti in trasferta, quando non beccavano il foglio di via.Spesso, nel gruppo, si accodava anche Mario 'O Merecano.



                  Nella foto un matrimonio Hippies

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Nobiltà Irpina Visualizza il messaggio
                    Sotto lo striscione Metal Hurlant si raggruppavano i ragazzi di Pratola Serra, il nome, rimanda ad una condivisa passione per l' Heavy Metal, che letteralmente significa Metallo Pesante ( è da ricordare che in quella zona ( Prata, Pratola, Atripalda, Manocalzati, cominciava a sorgere il Nucleo Industriale, che rimanda alla working class, sempre molto legata alle funzioni metallurgiche e la produttività delle catene di montaggio).
                    Epico è lo scontro con i Napoletani sulle gradinate della nord Avellino.
                    I Partenopei cercarono di "rubare" lo striscione.
                    Ma i guerrieri di Pratola ristabilirono subito l'ordine.

                    Parlando della Nord mi piace ricordare l'Armata Brancaleone, che fine ha fatto?
                    Altro gruppo molto compatto, che però stazionava nella sud laterale, erano i Tuareg Forino.


                    L'Armata credo sia ancora "attiva", anche se non espone più vessilli e alquanto ridotta nel numero. Ho letto e ascoltato cose ben poco carine su i suoi componenti da parte di ragazzotti stupidi di Avellino città, ma questo è un altro discorso...
                    I Tuareg Forino li ricordo anche io, ma, a differenza dell'Armata e dei ragazzi di Solofra, credo sia stato il classico gruppetto di provincia che, vuoi per un motivo e vuoi per un altro, si è sciolto ben presto.
                    Ricordo, poi, i Green Dragons (mi sembra ci sia anche un utente che si chiami così qui sul Pianeta) ma non di dove fossero precisamente. Se di Cervinara o di Altavilla Irpina.
                    Poi, ovviamente, sempre parlando della Valle Caudina (altro serbatoio importante), come non menzionare il CERVINARA CLAN.
                    Altri gruppetti di cui si son perse le tracce erano i Crazy Boys (penso fossero delle due Montoro), i Green Devils e i Desaparecidos (Atripalda?). Tutti gruppi presenti quando ancora il sottoscritto frequentava la Sud domenicalmente (anno di Vullo).
                    Ultima modifica di Due Calzini; 28-10-2007, 12:59.
                    E se sei arrivato fin qui, forse hai voglia di andare un po' più lontano...

                    Commenta


                    • #11
                      Come gruppo mi è rimasto in mente il nome SGAMATI, qualcuno li ricorda?
                      ps: Tommà era proprio sezione Vasco Rossi

                      Commenta


                      • #12
                        Pure gli SPIDERS di San Potito Ultra

                        E gli ESAGERATI?
                        Ultima modifica di Vasco; 28-10-2007, 13:37.

                        Commenta


                        • #13
                          Li butto giù rapidamente:
                          Hard South di Solofra;
                          I Kaya di Castel San Giorgio;
                          Gli allupati, il cui striscione finì nella curva salernitana;

                          Green Stars 1978, Esagerati, Splatter e Cruels per i quali, ci vorrebbe una enciclopedia, per la loro importanza e per il loro numero di militanti.
                          Quindi, dovrebbe scrivere del gruppo, un componente del gruppo.
                          Io potrei sembrare imparziale, non conoscendo inoltre le dinamiche interne dei gruppi.

                          Anche perchè ho militato nei green stars, ora non vado più in sud, ma chi è stato green stars lo rimane per tutta la vita.

                          Poi c'era uno striscione giallo con la scritta verde ultrà, che inaugurò la "moda" degli striscioni gialli, o almeno, il giallo cominciò ad apparire vistosamente nella sud.
                          I primi in assoluto furono gli Amsterdam Group i quali realizzarono uno stupendo striscione arancione con scritta verde.
                          Molto bello anche lo striscione STUPEFATTI con il volto di Jim Morrison.

                          Poi c'erano i ragazzi di Valle, che si raggrupparono sotto lo striscione Wolf Empire.
                          I Centurioni del centro storico e di Avellino centro.

                          I Station Boys vantano una militanza molto antica, ed erano per lo più ragazzi provenienti da borgo ferrovia.
                          Altri gruppi erano i Trash, i Vicking ed i Celtics, che confluirono, o finirono nel confluire quasi completamente nei green stars.


                          Leggendario lo striscione portato a Milano dai ragazzi di San Tommaso
                          VI SGUARRAMMO nell'ultima partita di A, contro l'Inter.


                          Un capitolo a parte merita la Storia dei New Bush il cui fondatore Antonio Petrillo fù il vero e prorpio precursore della mentilità ultras nella zona del mandamento.
                          I New Bush furono un gruppo moderno, oltranzista, molto valido e compatto. I primi ad avere un sito internet.
                          Avevano anche una sezione a Sant'Agata, e a Bari.

                          Molto attivi poi i ragazzi di Roma, che tifavano per l'Avellino, i quali avevano pure un sito: Roma Biancoverde.

                          Sugli Esagerati, anche qui, si dovrebbe fare un discorso particolare, rappresentando essi il classico gruppo territoriale identificandosi in una precisa zona di Avellino.
                          Tempo fà, scrissi una pubblicazione di sociologia interna all'università di Napoli, dal titolo: Il quartiere di San Tommaso di Avellino.La città nella città.
                          Nel libro, descrivo la realtà sociale e viva di questo quartiere, che forma una vera e propria "cittadella" all'interno di Avellino.
                          Molti gruppi, infatti, se si và ad esaminare, esprimono una precisa "vita di quartiere, e quindi in stretto contatto con l'urbanistica e il genius loci del territorio."
                          Gli Esagerati hanno espresso sempre un tifo di ottima qualità e molto passionale, non sò se, il gruppo attualmente, esiste ancora ufficialmente.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Nobiltà Irpina Visualizza il messaggio
                            Li butto giù rapidamente:
                            Hard South di Solofra;
                            I Kaya di Castel San Giorgio;
                            Gli allupati, il cui striscione finì nella curva salernitana;

                            Green Stars 1978, Esagerati, Splatter e Cruels per i quali, ci vorrebbe una enciclopedia, per la loro importanza e per il loro numero di militanti.
                            Quindi, dovrebbe scrivere del gruppo, un componente del gruppo.
                            Io potrei sembrare imparziale, non conoscendo inoltre le dinamiche interne dei gruppi.

                            Anche perchè ho militato nei green stars, ora non vado più in sud, ma chi è stato green stars lo rimane per tutta la vita.

                            Poi c'era uno striscione giallo con la scritta verde ultrà, che inaugurò la "moda" degli striscioni gialli, o almeno, il giallo cominciò ad apparire vistosamente nella sud.
                            I primi in assoluto furono gli Amsterdam Group i quali realizzarono uno stupendo striscione arancione con scritta verde.
                            Molto bello anche lo striscione STUPEFATTI con il volto di Jim Morrison.

                            Poi c'erano i ragazzi di Valle, che si raggrupparono sotto lo striscione Wolf Empire.
                            I Centurioni del centro storico e di Avellino centro.

                            I Station Boys vantano una militanza molto antica, ed erano per lo più ragazzi provenienti da borgo ferrovia.
                            Altri gruppi erano i Trash, i Vicking ed i Celtics, che confluirono, o finirono nel confluire quasi completamente nei green stars.


                            Leggendario lo striscione portato a Milano dai ragazzi di San Tommaso
                            VI SGUARRAMMO nell'ultima partita di A, contro l'Inter.


                            Un capitolo a parte merita la Storia dei New Bush il cui fondatore Antonio Petrillo fù il vero e prorpio precursore della mentilità ultras nella zona del mandamento.
                            I New Bush furono un gruppo moderno, oltranzista, molto valido e compatto. I primi ad avere un sito internet.
                            Avevano anche una sezione a Sant'Agata, e a Bari.

                            Molto attivi poi i ragazzi di Roma, che tifavano per l'Avellino, i quali avevano pure un sito: Roma Biancoverde.

                            Sugli Esagerati, anche qui, si dovrebbe fare un discorso particolare, rappresentando essi il classico gruppo territoriale identificandosi in una precisa zona di Avellino.
                            Tempo fà, scrissi una pubblicazione di sociologia interna all'università di Napoli, dal titolo: Il quartiere di San Tommaso di Avellino.La città nella città.
                            Nel libro, descrivo la realtà sociale e viva di questo quartiere, che forma una vera e propria "cittadella" all'interno di Avellino.
                            Molti gruppi, infatti, se si và ad esaminare, esprimono una precisa "vita di quartiere, e quindi in stretto contatto con l'urbanistica e il genius loci del territorio."
                            Gli Esagerati hanno espresso sempre un tifo di ottima qualità e molto passionale, non sò se, il gruppo attualmente, esiste ancora ufficialmente.



                            No, aspe', a Sant'Agata Irpina (Solofra) non era una sezione dei New Bush (come, invece, da te giustamente ricordato, vi era in provincia di Bari). Era un gruppo a sè.

                            I Kaya di Castel San Giorgio?? Ma sicuro?? Io sapevo che erano di Avellino...
                            E se sei arrivato fin qui, forse hai voglia di andare un po' più lontano...

                            Commenta


                            • #15
                              Si certo, i Kaya sono di Avellino, intendevo i Kaya sez. Castel San Giorgio.
                              Dimenticavo i Southern di Atripalda e i Green Berets, gruppo attivo ai tempi della serie A.
                              Comunque, umanamente, non posso ricordarli tutti.
                              Per questo, dobbiamo contribuire tutti insieme, allo sviluppo di questo 3d.
                              Mi scuso, per eventuali dimenticanze.

                              Commenta

                              attendi...
                              X