annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Serie B 2017/18

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Mobys Visualizza il messaggio
    Cioè DAVID SUAZO sarà l'allenatore del Brescia !! Forse all'occorrenza darà una mano in attacco a Caracciolo ! :-) E noi siamo preoccupati per Foscarini, stiamo contanto le ore, i minuti, i secondi che ci separano dal "Grande Giorno della Grande Comunicazione Ufficiale", che poi sarebbe oggi.
    "Ehhhhhhhhh se il Fosca lascia, vorrà dire che faremo un campionato di bassissima classifica con possibile partecipazione alla coppa Italia di Serie C....".
    Ma per favore...
    il nostro mercato sarà come quello degli ultimi anni quindi non si può sapere prima che tipo di campionato faremo visto che non sempre i giocatori giovani ingarrano il campionato

    p.s. chi vuol capire capisca

    Commenta


    • Originariamente inviato da cuorebiancoverde Visualizza il messaggio

      il nostro mercato sarà come quello degli ultimi anni quindi non si può sapere prima che tipo di campionato faremo visto che non sempre i giocatori giovani ingarrano il campionato

      p.s. chi vuol capire capisca
      Per me possiamo fare pure una squadra "primavera" + AD'A e GC basta che i centrali di difesa abbiano almeno 2-3 campionati professionisti giocati con una certa regolarità di rendimento. Su un Marchizza e roba simile da tifoso non transigo nemmeno se ci dessero 1M per la valorizzazione, l'unico paletto che metterei.
      Ultima modifica di ErNanna; 07-06-2018, 12:01.
      IRPINIA LIBERA

      Commenta


      • ecco più o meno di cosa mi sono lagnato io quest'anno, pur non essendo più un bimbo da un pezzo

        -trasformare novellino da un eroe a un coglione
        -le diagnosi sbagliate dello staff medico
        -prendere in faccia risate e sberleffi dai nostri nemici sportivi (andata e ritorno)
        -dover tifare in alcune fasi più per chiacchio che per castaldo (e chissà chi lo paga)
        -arrivare a 170 paganti (ma pioveva)
        -nel ritorno regalare più volte i biglietti perché ci dobbiamo salvare (andando in culo agli abbonati)
        -un figlio di papà che in mezzo al campo minaccia di tagliare teste
        -un calciatore che uscendo dal campo fa le corna al proprio pubblico
        -dover sperare (quasi pregare) che spezia e ternana arrivassero alla fine senza obiettivi e voglia di rompere
        - e come contorno una primavera da record che non fa un punto manco per sbaglio e cambia non so quanti allenatori

        se c'è chi pensa che questa è una bella serie B io lo rispetto, ma io penso di meritare lo stesso rispetto anche perché non mi pare di aver inventato nulla

        Commenta


        • Originariamente inviato da corrado Visualizza il messaggio
          ecco più o meno di cosa mi sono lagnato io quest'anno, pur non essendo più un bimbo da un pezzo

          -trasformare novellino da un eroe a un coglione
          -le diagnosi sbagliate dello staff medico
          -prendere in faccia risate e sberleffi dai nostri nemici sportivi (andata e ritorno)
          -dover tifare in alcune fasi più per chiacchio che per castaldo (e chissà chi lo paga)
          -arrivare a 170 paganti (ma pioveva)
          -nel ritorno regalare più volte i biglietti perché ci dobbiamo salvare (andando in culo agli abbonati)
          -un figlio di papà che in mezzo al campo minaccia di tagliare teste
          -un calciatore che uscendo dal campo fa le corna al proprio pubblico
          -dover sperare (quasi pregare) che spezia e ternana arrivassero alla fine senza obiettivi e voglia di rompere
          - e come contorno una primavera da record che non fa un punto manco per sbaglio e cambia non so quanti allenatori

          se c'è chi pensa che questa è una bella serie b io lo rispetto, ma io penso di meritare lo stesso rispetto anche perché non mi pare di aver inventato nulla
          tutti in piedi per corrado.




          IRPINIA NAZIONE È L'UNICA SOLUZIONE.

          Commenta


          • Originariamente inviato da corrado Visualizza il messaggio
            ecco più o meno di cosa mi sono lagnato io quest'anno, pur non essendo più un bimbo da un pezzo

            -trasformare novellino da un eroe a un coglione
            -le diagnosi sbagliate dello staff medico
            -prendere in faccia risate e sberleffi dai nostri nemici sportivi (andata e ritorno)
            -dover tifare in alcune fasi più per chiacchio che per castaldo (e chissà chi lo paga)
            -arrivare a 170 paganti (ma pioveva)
            -nel ritorno regalare più volte i biglietti perché ci dobbiamo salvare (andando in culo agli abbonati)
            -un figlio di papà che in mezzo al campo minaccia di tagliare teste
            -un calciatore che uscendo dal campo fa le corna al proprio pubblico
            -dover sperare (quasi pregare) che spezia e ternana arrivassero alla fine senza obiettivi e voglia di rompere
            - e come contorno una primavera da record che non fa un punto manco per sbaglio e cambia non so quanti allenatori

            se c'è chi pensa che questa è una bella serie B io lo rispetto, ma io penso di meritare lo stesso rispetto anche perché non mi pare di aver inventato nulla
            Corraaaaa mo ti fucilano! Ma come ti permetti di criticare Loro? ( Volutamente con la L maiuscola) Salvo (con riserva) solo De Vito,il resto manc i cani!

            Commenta


            • Originariamente inviato da lupoMilano Visualizza il messaggio

              Corraaaaa mo ti fucilano! Ma come ti permetti di criticare Loro? ( Volutamente con la L maiuscola) Salvo (con riserva) solo De Vito,il resto manc i cani!
              io manco lui...
              comunque mi so scordato un altro motivo fondamentale

              abbiamo evitato la penalizzazione a marzo solo grazie a 2 italpolli (fossero stati almeno ital-lupi )

              Commenta


              • Originariamente inviato da corrado Visualizza il messaggio
                ecco più o meno di cosa mi sono lagnato io quest'anno, pur non essendo più un bimbo da un pezzo
                -trasformare novellino da un eroe a un coglione
                -le diagnosi sbagliate dello staff medico
                -prendere in faccia risate e sberleffi dai nostri nemici sportivi (andata e ritorno)
                -dover tifare in alcune fasi più per chiacchio che per castaldo (e chissà chi lo paga)
                -arrivare a 170 paganti (ma pioveva)
                -nel ritorno regalare più volte i biglietti perché ci dobbiamo salvare (andando in culo agli abbonati)
                -un figlio di papà che in mezzo al campo minaccia di tagliare teste
                -un calciatore che uscendo dal campo fa le corna al proprio pubblico
                -dover sperare (quasi pregare) che spezia e ternana arrivassero alla fine senza obiettivi e voglia di rompere
                - e come contorno una primavera da record che non fa un punto manco per sbaglio e cambia non so quanti allenatori


                se c'è chi pensa che questa è una bella serie B io lo rispetto, ma io penso di meritare lo stesso rispetto anche perché non mi pare di aver inventato nulla
                1) Novellino è scarso, assai... ed è anche presuntuoso, quello è stato il vero problema. E' bastato un umile Foscarini per ricompattare un ambiente quasi distrutto;
                2) la diagnosi non la fa lo staff medico (che comunque rimane pessimo), quest'ultimo valuta i tempi di recupero (che vengono stabiliti da chi fa diagnosi, Villa Stuart);
                3) nel calcio non si può sempre vincere, perdere un derby ci sta (anche, purtroppo, in quel modo);
                4) non è piacevole, ma quando ci finisci dentro non puoi fare altrimenti;
                5) erano tutti impegnati su Facebook a fare le dirette con Barisano, altri a scrivere su Facebook ed altri ancora a scrivere sul forum;
                6) no comment;
                7) figlio di papà contestato, offeso e deriso da tanta gentaglia come te;
                8) calciatore e sua fidanzata offesi a più riprese e, nonostante questo, Ardemagni ha chiesto scusa (anche pubblicamente, la foto è ancora su Instagram);
                9) il calcio è anche fortuna... ricorda cosa hanno fatto Ascoli e Ternana lo scorso anno;
                10) ormai siamo esperti di tutto, anche di calcio giovanile. Complimenti.
                Chi ama non dimentica le proprie origini... orgogliosi di essere IRPINI!!!

                Commenta


                • Non è una bella serie B ma nemmeno la più chiavica e bene o male dura da 6 anni.
                  Le cose descritte sopra successe in questo campionato, replica dell'annata precedente, sono tutte vere (chi potrebbe negarlo?).
                  Ci sono stati dei momenti decisamente imbarazzanti e deprimenti sportivamente parlando (e non solo) in questa annata disgraziata ma alla fine, anche con un po' di quella fortuna che spesso ci è mancata, l'abbiamo scampata.
                  La dirigenza imparerà qualcosa dagli errori fatti? Non lo so, posso solo sperarlo.
                  Per quanto riguarda l'argomento RISPETTO (che deve sempre esserci da entrambe le parti) farei una breve cronistoria degli ultimi 30 anni:
                  Appena retrocessi da incognita X siamo ritornati in vita solo per uno scambio di favori (Bonatti/Parmalat etc), e con Tedeschi stavamo riconquistando la serie A ma fummo frenati sul più bello da "ordini superiori" (poco tempo fa chiesi a Fascetti cosa fosse successo negli spogliatoi durante la partita con la Cremonese, si scusò ma non volle rispondere, mi disse solo che dopo tanti anni era ancora amareggiato).
                  Da Tedeschi a Sibilia, che ci riportò in B salvo retrocedere l'anno dopo per un braccio di ferro con i calciatori sulla questione premi promessi e poi negati.
                  ​​​​​​ Altra perla del commendatore buonanima: acquisto di Alessio e successiva cessione appena conclusa la campagna abbonamenti e, dulcis in fundo, la vendita della società ad Aliberti che voleva farne un satellite della Salernitana (indimenticabile intermezzo estivo con il folkloristico Scafuro ad allietarci).
                  Ed eccoci a Casillo che si ritrova una promozione insperata e non preventivata e pensa bene di portarci in regalo il profeta boemo che alla prima conferenza stampa ci dice chiaro e tondo che ad Avellino non sarebbe mai venuto senza il suo mentore e rimarca l'antisportività della "Legge del Partenio" che infatti abroga subito con uno dei campionati più squallidi che mi sia capitato di vedere.
                  Tralasciando le frasi e i modi dal vago sapore camorristico del re del grano si arriva al periodo dei Pugliese che prendono la società e, tra promozioni e retrocessioni seriali (il famoso ascensore), debiti e proclami allucinanti, conducono alla morte l'Avellino in pochi anni (ci sarebbero pure le sortite cabarettistiche dei Carino, ma chi ha più voglia di ridere col morto in casa?)
                  Tutto ciò che ho descritto non vuole rappresentare una difesa dell'attuale dirigenza, che
                  di fronte a tutte queste mancanze di rispetto (per non dire di peggio) ci fa quasi un figurone, ma solo ricordare, anche a me stesso, che a volte piuttosto che niente è meglio (6 volte consecutive) piuttosto.

                  P.S. naturalmente se viene l'emiro del Qatar o anche più modestamente il padrone della Qatarpol il discorso cambia.

                  P.P.S chiedo scusa per eventuali errori ma sto scrivendo dal cellulare, sono in strada e mi stanno curriando i cani


                  Ultima modifica di SFAX; 07-06-2018, 21:09.
                  Perché farti 1000 km,
                  quando puoi fallire comodamente a casa tua?
                  (Gianfranco Marziano)

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da ErNanna Visualizza il messaggio

                    Per me possiamo fare pure una squadra "primavera" + AD'A e GC basta che i centrali di difesa abbiano almeno 2-3 campionati professionisti giocati con una certa regolarità di rendimento. Su un Marchizza e roba simile da tifoso non transigo nemmeno se ci dessero 1M per la valorizzazione, l'unico paletto che metterei.
                    quando hai fame ma nulla da mangiare ti fai almeno una grande bevuta d'acqua

                    p.s. penso che tu mi abbia capito perfettamente

                    Commenta


                    • quando leggo opinioni come quelle di sfax mi rendo conto che forse forse tanto coglione non sono nel pensare perfettamente le stesse cose (oppure di coglioni siamo in 2?) quando analizzi il passato non puoi non gioire per il presente certo non mi fa piacere fare campionati come questo o il precedente ma nemmeno non posso riconosce che l'obiettivo è stato raggiunto

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da cuorebiancoverde Visualizza il messaggio

                        quando hai fame ma nulla da mangiare ti fai almeno una grande bevuta d'acqua

                        p.s. penso che tu mi abbia capito perfettamente
                        Si Peppì ho capito perfettamente, ma penso che almeno i soldi per una pizzetta li abbiamo ancora . Per questo mi permetto di insistere da prima che prendessimo Marchizza su sto punto
                        IRPINIA LIBERA

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da SFAX Visualizza il messaggio
                          Non è una bella serie B ma nemmeno la più chiavica e bene o male dura da 6 anni.
                          Le cose descritte sopra successe in questo campionato, replica dell'annata precedente, sono tutte vere (chi potrebbe negarlo?).
                          Ci sono stati dei momenti decisamente imbarazzanti e deprimenti sportivamente parlando (e non solo) in questa annata disgraziata ma alla fine, anche con un po' di quella fortuna che spesso ci è mancata, l'abbiamo scampata.
                          La dirigenza imparerà qualcosa dagli errori fatti? Non lo so, posso solo sperarlo.
                          Per quanto riguarda l'argomento RISPETTO (che deve sempre esserci da entrambe le parti) farei una breve cronistoria degli ultimi 30 anni:
                          Appena retrocessi da incognita X siamo ritornati in vita solo per uno scambio di favori (Bonatti/Parmalat etc), e con Tedeschi stavamo riconquistando la serie A ma fummo frenati sul più bello da "ordini superiori" (poco tempo fa chiesi a Fascetti cosa fosse successo negli spogliatoi durante la partita con la Cremonese, si scusò ma non volle rispondere, mi disse solo che dopo tanti anni era ancora amareggiato).
                          Da Tedeschi a Sibilia, che ci riportò in B salvo retrocedere l'anno dopo per un braccio di ferro con i calciatori sulla questione premi promessi e poi negati.
                          ​​​​​​ Altra perla del commendatore buonanima: acquisto di Alessio e successiva cessione appena conclusa la campagna abbonamenti e, dulcis in fundo, la vendita della società ad Aliberti che voleva farne un satellite della Salernitana (indimenticabile intermezzo estivo con il folkloristico Scafuro ad allietarci).
                          Ed eccoci a Casillo che si ritrova una promozione insperata e non preventivata e pensa bene di portarci in regalo il profeta boemo che alla prima conferenza stampa ci dice chiaro e tondo che ad Avellino non sarebbe mai venuto senza il suo mentore e rimarca l'antisportività della "Legge del Partenio" che infatti abroga subito con uno dei campionati più squallidi che mi sia capitato di vedere.
                          Tralasciando le frasi e i modi dal vago sapore camorristico del re del grano si arriva al periodo dei Pugliese che prendono la società e, tra promozioni e retrocessioni seriali (il famoso ascensore), debiti e proclami allucinanti, conducono alla morte l'Avellino in pochi anni (ci sarebbero pure le sortite cabarettistiche dei Carino, ma chi ha più voglia di ridere col morto in casa?)
                          Tutto ciò che ho descritto non vuole rappresentare una difesa dell'attuale dirigenza, che
                          di fronte a tutte queste mancanze di rispetto (per non dire di peggio) ci fa quasi un figurone, ma solo ricordare, anche a me stesso, che a volte piuttosto che niente è meglio (6 volte consecutive) piuttosto.

                          P.S. naturalmente se viene l'emiro del Qatar o anche più modestamente il padrone della Qatarpol il discorso cambia.

                          P.P.S chiedo scusa per eventuali errori ma sto scrivendo dal cellulare, sono in strada e mi stanno curriando i cani


                          Basta che non si ficca pure Mohammed Angel Al Ferul in trattativa sarei contento pure io!

                          IRPINIA LIBERA

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da corrado Visualizza il messaggio
                            ecco più o meno di cosa mi sono lagnato io quest'anno, pur non essendo più un bimbo da un pezzo
                            -trasformare novellino da un eroe a un coglione
                            -le diagnosi sbagliate dello staff medico
                            -prendere in faccia risate e sberleffi dai nostri nemici sportivi (andata e ritorno)
                            -dover tifare in alcune fasi più per chiacchio che per castaldo (e chissà chi lo paga)
                            -arrivare a 170 paganti (ma pioveva)
                            -nel ritorno regalare più volte i biglietti perché ci dobbiamo salvare (andando in culo agli abbonati)
                            -un figlio di papà che in mezzo al campo minaccia di tagliare teste
                            -un calciatore che uscendo dal campo fa le corna al proprio pubblico
                            -dover sperare (quasi pregare) che spezia e ternana arrivassero alla fine senza obiettivi e voglia di rompere
                            - e come contorno una primavera da record che non fa un punto manco per sbaglio e cambia non so quanti allenatori


                            se c'è chi pensa che questa è una bella serie B io lo rispetto, ma io penso di meritare lo stesso rispetto anche perché non mi pare di aver inventato nulla
                            Nessuno ha detto che questa è una bella serie B.

                            Credi non vorrei campionati più tranquilli e non mi roda fare stagioni come questa?

                            Credi non vorrei andare in serie A e preferisca la B?

                            Credi non vorrei l'Europa League, la Champions, la Supercoppa, il Mondiale per Club?

                            Certo che vorrei tutti queste cose, ed in cuor mio mi dispiace sentirmi limitato a questo livello.

                            Ma vorrei anche Diletta Leotta. Lei e un'amica sua, tutta per me. Vorrei girare in Ferrari. Vorrei la barca, lo shuttle, una stella col mio nome. La differenza tra noi sta nel fatto che non sputo su ciò che ho, perché ne comprendo il valore, dato che oltre al poter avere di più si potrebbe avere anche di meno; e ciò che si ha è una conquista rispetto al nulla, non una privazione rispetto al tutto.

                            I miei non sono ricchi e non mi hanno dato grosse possibilità, ma gli voglio bene anche se sono pieni di difetti. La mia Mazda non è una Ferrari, ma me ne prendo cura e non la disprezzo. La mia fidanzata non è Diletta Leotta, ma le voglio bene comunque per quello che è e per quello che fa, anche se potrebbe avere le tette più grosse, farmi andare a letto con le sue amiche senza protestare, badare di più a me, non trascurarmi quando ho bisogno di attenzioni e fare altre cose che vorrei.

                            Perché? Semplicemente perché ci sono persone che i genitori non li hanno più o addirittura non li hanno mai conosciuti, quando non sono invece stati genitori violenti, oppressivi o menefreghisti. Perché in passato non potevo permettermi nemmeno una Panda e viaggiavo in autobus. Perché altre fidanzate mi hanno spezzato il cuore, sono stato da solo e conosco gente che soffre per la privazione di queste cose o ne ha ancor meno.

                            Questo mi fa apprezzare ciò che ho, malgrado sogni di avere di più e mi auspichi un futuro più soddisfacente. Disprezzare è sin troppo facile, possiamo farlo tutti. Basta guardare sempre al lato negativo, con ossessione, senza mai prestare attenzione ad altro. Il rifiuto è la prima reazione naturale, per questo ho usato prima la metafora dei bambini. Integrare le proprie emozioni istintive con uno sguardo più ampio al mondo reale ed alla propria effettiva dimensione è sicuramente più complesso, anche perché passa attraverso il superamento di un altro atteggiamento di natura infantile, ovvero quello di esigere costantemente dagli altri, come se ciò che noi vorremmo ci fosse sempre dovuto e non stesse anche un po' a noi meritarcelo.
                            Ultima modifica di Supernaut; 08-06-2018, 00:18.
                            Nel fragore della battaglia, senti battere il cuore del lupo? (George R. R. Martin)

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Supernaut Visualizza il messaggio

                              Nessuno ha detto che questa è una bella serie B.

                              Credi non vorrei campionati più tranquilli e non mi roda fare stagioni come questa?

                              Credi non vorrei andare in serie A e preferisca la B?

                              Credi non vorrei l'Europa League, la Champions, la Supercoppa, il Mondiale per Club?

                              Certo che vorrei tutti queste cose, ed in cuor mio mi dispiace sentirmi limitato a questo livello.

                              Ma vorrei anche Diletta Leotta. Lei e un'amica sua, tutta per me. Vorrei girare in Ferrari. Vorrei la barca, lo shuttle, una stella col mio nome. La differenza tra noi sta nel fatto che non sputo su ciò che ho, perché ne comprendo il valore, dato che oltre al poter avere di più si potrebbe avere anche di meno; e ciò che si ha è una conquista rispetto al nulla, non una privazione rispetto al tutto.

                              I miei non sono ricchi e non mi hanno dato grosse possibilità, ma gli voglio bene anche se sono pieni di difetti. La mia Mazda non è una Ferrari, ma me ne prendo cura e non la disprezzo. La mia fidanzata non è Diletta Leotta, ma le voglio bene comunque per quello che è e per quello che fa, anche se potrebbe avere le tette più grosse, farmi andare a letto con le sue amiche senza protestare, badare di più a me, non trascurarmi quando ho bisogno di attenzioni e fare altre cose che vorrei.

                              Perché? Semplicemente perché ci sono persone che i genitori non li hanno più o addirittura non li hanno mai conosciuti, quando non sono invece stati genitori violenti, oppressivi o menefreghisti. Perché in passato non potevo permettermi nemmeno una Panda e viaggiavo in autobus. Perché altre fidanzate mi hanno spezzato il cuore, sono stato da solo e conosco gente che soffre per la privazione di queste cose o ne ha ancor meno.

                              Questo mi fa apprezzare ciò che ho, malgrado sogni di avere di più e mi auspichi un futuro più soddisfacente. Disprezzare è sin troppo facile, possiamo farlo tutti. Basta guardare sempre al lato negativo, con ossessione, senza mai prestare attenzione ad altro. Il rifiuto è la prima reazione naturale, per questo ho usato prima la metafora dei bambini. Integrare le proprie emozioni istintive con uno sguardo più ampio al mondo reale ed alla propria effettiva dimensione è sicuramente più complesso, anche perché passa attraverso il superamento di un altro atteggiamento di natura infantile, ovvero quello di esigere costantemente dagli altri, come se ciò che noi vorremmo ci fosse sempre dovuto e non stesse anche un po' a noi meritarcelo.
                              sigpic
                              Passionelupi per sempre. Uniti si vince !!!


                              Commenta


                              • supernaut
                                Io e te siamo come due giocatori di briscola; io votto a coppe e tu rispondi a
                                denari. Io parlo di calcio, qualcosa che col buonsenso la logica il ragionamento la
                                ponderazione ha poco a che fare. Tu fai esempi lodevoli della vita quotidiana.
                                Lo stesso paragonare un genitore a un presidente di calcio che può cambiare
                                pure una volta all'anno non è il massimo.

                                Ma soprattutto tu con me sbagli il presupposto. Io non mi lagno perché
                                voglio la luna o denigro e sputo su chi mi sta tenendo in B.
                                Io dico a Taccone di farsi da parte se può perché da solo fa sempre più fatica.
                                Oppure di non ripetere gli errori che ho elencato e che vanno avanti da un bel po'.

                                Le mie lamentele sono finalizzate a dire caro taccone:
                                Se tuo figlio non regge agli insulti dei maleducati non farlo passeggiare in
                                campo alla maniera di tale monachesi (per chi se lo ricorda)
                                Compra un giocatore in meno ma paga un medico decente; alla fine ci guadagni
                                Non cambiare il prezzo dei biglietti durante la stagione. Meglio 4000
                                fidelizzati che 8000 con tanti occasionali pronti al fischio e al lamento
                                Se hai perso un derby d'andata nel ritorno cerca di caricare la squadra a palla e non
                                andare a farti il viaggetto in belgio
                                Se non puoi comprare giocatori di qualità almeno compra combattenti
                                Se non hai la qualità non prendere un allenatore che vuol fare il bel calcio
                                Se azzecchi un acquisto su 4 chiediti se non vale la pena di cambiare chi li fa
                                ecc ecc

                                Infine sul meritarsi. Noi siamo tifosi ma ognuno con la propria testa.
                                Io il mio dovere lho fatto è ho il diritto a parlare e persino a chiedere. Non posso tacere perché magari tanti non lo hanno fatto per i motivi più disparati.

                                Commenta

                                attendi...
                                X