annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Benvenuto mister Foscarini!

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Foscarini deve rianimare la squadra, trovare l'amalgama, l'orgoglio, le motivazioni e le capacità che centrocampisti e attaccanti hanno...dietro non può fare nulla se non pregare come noi (granlupo A)

    Foscarini deve fare quasi un punto a gara in partite normali, a cui sommare 3 punti con l'ex Cittadella al Partenio e 3 punti tocca farli ai principali responsabili di una squadra squlibrata da agosto che deve misurarsi quasi senza portiere finchè radu non torna e un solo difensore di B attualmente. (granlupo B)
    Ultima modifica di granlupo; 03-04-2018, 18:24.
    un vuoto temporale che ogni tifoso irpino deve creare nella storia del lupo...2009/18.. il nulla.

    Commenta


    • #17
      Il non aver accettato l'opzione per il prossimo anno vuol dire che non è stato tanti anni in Veneto perchè gli piaceva la grappa.

      Mi piaceva quando lo chiamavano "il Ferguson di Cittadella" ma ammetto di non conoscerlo bene.

      Tra i nomi che erano circolati lui mi sembra il più "versatile", quindi il più adatto per le mille situazioni che potrebbe ritrovarsi a gestire.

      Speriamo che sia capace di resettare tutto, dalla testa dei giocatori all'umore dei tifosi.

      Già questo sarebbe un mezzo miracolo, l'altro mezzo sappiamo tutti qual è.
      "Bisogna saper scegliere per tempo, non arrivarci per contrarietà."
      F. Guccini

      Commenta


      • #18
        Da tuttoavellino.it

        Foscarini: "Sono venuto qui con tanta voglia e tanto entusiasmo. Credo ci siano valori tecnici e morali per raggiungere la salvezza. Sono contento di essere qui e ho accettato di buon grado. Conosciamo la Serie B, ci vogliono corsa e spirito di sacrificio. Credo che debba essere io a darle alla squadra assieme a un pizzico di serenità. Dovrà scorrere via la tensione e bisogna ritrovare la calma. Sono convinto di riuscire a raggiungere la salvezza, la squadra ha le qualità necessarie, spetta a me tirarle fuori. Sono dieci anni che alleno in Serie B, ho sempre allenato squadre in lotta per la salvezza, ma questo è un ambiente diverso. La squadra tirerà fuori quel qualcosa che non è stata in grado di tirare".

        Sulla scelta di legarsi all'Avellino fino a giugno: "A Cittadella ho sempre firmato contratti annuali. Non cerco soldi, cerco la sfida. Allenare in una piazza importante rende orgogliosi. Non esistono tabelle di marcia. Nelle ultime cinque partite l’Avellino ha ottenuto due punti ed è piombata nei play out. Abbiamo tre partite da giocare contro dirette avversarie e sei contro squadre d’alta classifica. Non è un calendario in discesa, ma sono convinto che potremo ribaltare la situazione. E poi c’è sempre un pizzico di incoscienza nell’accettare offerte del genere. Quando incontrerò la squadra dirò di divertirsi, di giocare al calcio. E’ una convinzione innata, spiegarla è difficile".

        Sul modulo e la struttura della rosa: "La linea difensiva sarà a quattro, poi valuterò se posso portare avanti questo discorso. Ma ho sempre portato avanti più moduli, che sia 4-4-2 o 4-3-3 lo capirò successivamente. I gol che ha subito l'Avellino sono tanti. Non sarà facile trovare un equilibrio senza perdere di propositività in avanti. Ma l'Avellino ha un grande potenziale in avanti, attaccanti e trequartisti interessanti. E' solo un po' troppo remissiva. Credo ci siano margini di miglioramento, la squadra non ha espresso tutto il suo potenziale. Sono qua per provarci e sono convinto di riuscirci. Una delle prerogative per farlo è sciogliere la tensione, in più bisogna avere coraggio. L’Avellino ha subito grossi infortuni, alcuni di questi sono quasi passati. Bisogna capire quale siano le cause degli infortuni. Conosco tutta la rosa, ma ne ho allenati soltanto due Pecorini e Ardemagni. Conosco la squadra e sono convinto che questo non è il reale valore della squadra. Quanto accaduto in passato non mi interessa e non lo valuto, caratterialmente si può fare meglio".

        Sui singoli e Ardemagni, che Foscarini ha avuto a Cittadella: "Il valore umano in un calciatore è determinante. Sono venuto a vincere la sfida, senza chiedere alla società un contratto a lungo termine. Credo che bisogna lavorare senza condizionamenti e impegni a rendimento. Voglio essere libero di conoscere l’ambiente e di dare l’apporto che è mancato nell’ultimo periodo. Ci vogliono le spalle larghe e devo calarmi in questa realtà. Ma la sfida la si vince tutti insieme. Tutti siamo importanti. Ho la necessità che la squadra raccogli il mio credo. Cabezas l'ho visto giocare e sono curioso di capire le sue qualità. Mi piace conoscere gli uomini. Ardemagni è stato il mio capocannoniere nel Cittadella, ho l'immagine di un calciatore importante. Sono convinto che ci possa dare una grossa mano. Credo che lui abbia sbagliato lunedì, ma sono convinto che ci darà una mano per salvarci".

        Sui tifosi: "Porteremo i tifosi dalla nostra parte. Qui c'è una tifoseria che tanti invidiano. Sono certo che sapranno apprezzare i nostri sforzi".




        Le parole che doveva dire, le parole che volevamo sentire...insomma, le parole giuste.
        "ESSERE SUPERSTIZIOSI È DA IGNORANTI, NON ESSERLO PORTA MALE" (E. De Filippo)

        Commenta


        • #19
          Originariamente inviato da Aldair Visualizza il messaggio
          Da tuttoavellino.it

          Foscarini: "Sono venuto qui con tanta voglia e tanto entusiasmo. Credo ci siano valori tecnici e morali per raggiungere la salvezza. Sono contento di essere qui e ho accettato di buon grado. Conosciamo la Serie B, ci vogliono corsa e spirito di sacrificio. Credo che debba essere io a darle alla squadra assieme a un pizzico di serenità. Dovrà scorrere via la tensione e bisogna ritrovare la calma. Sono convinto di riuscire a raggiungere la salvezza, la squadra ha le qualità necessarie, spetta a me tirarle fuori. Sono dieci anni che alleno in Serie B, ho sempre allenato squadre in lotta per la salvezza, ma questo è un ambiente diverso. La squadra tirerà fuori quel qualcosa che non è stata in grado di tirare".

          Sulla scelta di legarsi all'Avellino fino a giugno: "A Cittadella ho sempre firmato contratti annuali. Non cerco soldi, cerco la sfida. Allenare in una piazza importante rende orgogliosi. Non esistono tabelle di marcia. Nelle ultime cinque partite l’Avellino ha ottenuto due punti ed è piombata nei play out. Abbiamo tre partite da giocare contro dirette avversarie e sei contro squadre d’alta classifica. Non è un calendario in discesa, ma sono convinto che potremo ribaltare la situazione. E poi c’è sempre un pizzico di incoscienza nell’accettare offerte del genere. Quando incontrerò la squadra dirò di divertirsi, di giocare al calcio. E’ una convinzione innata, spiegarla è difficile".

          Sul modulo e la struttura della rosa: "La linea difensiva sarà a quattro, poi valuterò se posso portare avanti questo discorso. Ma ho sempre portato avanti più moduli, che sia 4-4-2 o 4-3-3 lo capirò successivamente. I gol che ha subito l'Avellino sono tanti. Non sarà facile trovare un equilibrio senza perdere di propositività in avanti. Ma l'Avellino ha un grande potenziale in avanti, attaccanti e trequartisti interessanti. E' solo un po' troppo remissiva. Credo ci siano margini di miglioramento, la squadra non ha espresso tutto il suo potenziale. Sono qua per provarci e sono convinto di riuscirci. Una delle prerogative per farlo è sciogliere la tensione, in più bisogna avere coraggio. L’Avellino ha subito grossi infortuni, alcuni di questi sono quasi passati. Bisogna capire quale siano le cause degli infortuni. Conosco tutta la rosa, ma ne ho allenati soltanto due Pecorini e Ardemagni. Conosco la squadra e sono convinto che questo non è il reale valore della squadra. Quanto accaduto in passato non mi interessa e non lo valuto, caratterialmente si può fare meglio".

          Sui singoli e Ardemagni, che Foscarini ha avuto a Cittadella: "Il valore umano in un calciatore è determinante. Sono venuto a vincere la sfida, senza chiedere alla società un contratto a lungo termine. Credo che bisogna lavorare senza condizionamenti e impegni a rendimento. Voglio essere libero di conoscere l’ambiente e di dare l’apporto che è mancato nell’ultimo periodo. Ci vogliono le spalle larghe e devo calarmi in questa realtà. Ma la sfida la si vince tutti insieme. Tutti siamo importanti. Ho la necessità che la squadra raccogli il mio credo. Cabezas l'ho visto giocare e sono curioso di capire le sue qualità. Mi piace conoscere gli uomini. Ardemagni è stato il mio capocannoniere nel Cittadella, ho l'immagine di un calciatore importante. Sono convinto che ci possa dare una grossa mano. Credo che lui abbia sbagliato lunedì, ma sono convinto che ci darà una mano per salvarci".

          Sui tifosi: "Porteremo i tifosi dalla nostra parte. Qui c'è una tifoseria che tanti invidiano. Sono certo che sapranno apprezzare i nostri sforzi".




          Le parole che doveva dire, le parole che volevamo sentire...insomma, le parole giuste.
          Questo mister già mi piace! Forza Lupi ...magnammoncellli!!!
          AVELLINO PUNTO E BASTA!!!!!!!

          Commenta


          • #20
            Bellissima conferenza stampa, davvero bravo!
            Chi ama non dimentica le proprie origini... orgogliosi di essere IRPINI!!!

            Commenta


            • #21
              Ho sentito la conferenza stampa di Foscarini. Mi è piaciuta molto (semplice, chiara e determinata). Ora bisogna capire sopratutto che "capo" tengono i giocatori ma anche il resto delle componenti di cui parlava Foscarini........non sarà semplice..........speriamo bene!

              Commenta


              • #22
                la componente che viene dopo la squadra è la società..s'adda capi chi è e che capa tiene... con quella fase difensiva Foscarini non può fare da solo 14 punti...lo sapete ma non lo volete ammettere..eppure siete tifosi dell'Avellino e quindi capite di calcio.
                un vuoto temporale che ogni tifoso irpino deve creare nella storia del lupo...2009/18.. il nulla.

                Commenta


                • #23
                  Originariamente inviato da granlupo Visualizza il messaggio
                  la componente che viene dopo la squadra è la società..s'adda capi chi è e che capa tiene... con quella fase difensiva Foscarini non può fare da solo 14 punti...lo sapete ma non lo volete ammettere..eppure siete tifosi dell'Avellino e quindi capite di calcio.
                  il problema sai qual'è? che secondo me questa rosa non è così scarsa quindi umanamente resto schifato ma come tifoso mi auguro che sia così perchè possiamo ancora salvarci

                  Commenta


                  • #24
                    Ancora a parlare di fase difensiva
                    Foscarini a questa domanda ha risposto dicendo che l'Avellino come qualità in attacco deve avere più coraggio,in pratica cercare di fare gioco.Aggiungo io,nelle ultime 15-20 gare la nostra squadra ha creato poche azioni da rete a partita e se andate a vedere il possesso palla è sistematico un 60 a 40 per i nostri avversari,fase difensiva scarsa è quando subisci 2-3 azioni a gara e prendi gol.Il Bari domenica ha fatto la partita,D'Angelo dopo il 50° minuto a rincorrere gli avversari ( Moretti non riesce a farlo) era cotto. Come il Bari anche precedentemente Carpi, Pro Vercelli ecc ecc avevano fatto lo stesso senza trovare il guizzo vincente dovuto alle qualità tecniche dei calciatori inferiori rispetto per esempio a Parma e Bari.
                    Ultima modifica di trio medusa; 05-04-2018, 15:44.

                    Commenta


                    • #25
                      Originariamente inviato da trio medusa Visualizza il messaggio
                      Ancora a parlare di fase difensiva
                      Foscarini a questa domanda ha risposto dicendo che l'Avellino come qualità in attacco deve avere più coraggio,in pratica cercare di fare gioco.Aggiungo io,nelle ultime 15-20 gare la nostra squadra ha creato poche azioni da rete a partita e se andate a vedere il possesso palla è sistematico un 60 a 40 per i nostri avversari,fase difensiva scarsa è quando subisci 2-3 azioni a gara e prendi gol.Il Bari domenica ha fatto la partita,D'Angelo dopo il 50° minuto a rincorrere gli avversari ( Moretti non riesce a farlo) era cotto. Come il Bari anche precedentemente Carpi, Pro Vercelli ecc ecc avevano fatto lo stesso senza trovare il guizzo vincente dovuto alle qualità tecniche dei calciatori inferiori rispetto per esempio a Parma e Bari.
                      il carpi lo ha trovato...1 tiro e 1 gol...da bestemmia totale quel pareggio, quasi piu del cesena.
                      un vuoto temporale che ogni tifoso irpino deve creare nella storia del lupo...2009/18.. il nulla.

                      Commenta


                      • #26
                        Io ho visto dal vivo le ultime 2 partite e francamente sono rimasto sconsolato nel vedere sempre le solite cose, io auguro a Fascarini tutto il bene possibile, ma se la squadra avversaria si muove senza palla e i nostri puntualmente rimangono fermi a guardare, non c'è fase difensiva che tenga, c'è solo poca voglia di applicarsi, se alcuni singoli sono totalmente disinteressati alla lotta, al sudore, alla cazzimma, alla grinta, la vedo dura salvarsi a prescindere e se si continua con 1/2 infortuni a partita quasi impossibile, una cosa la possiamo dire con sicurezza, l'arrivo di foscarini toglie qualsiasi alibi ai calciatori perchè non siamo in una posizione di classifica da ultima spiaggia, già con una vittoria contro il perugia ci ritroveremmo con più di una squadra tra noi e la zona play-out, quindi è ora di cambiare registro se lor signori vogliono.
                        PUOI ADDOMESTICARE I CANI CON IL CIBO
                        PUOI ADDOMESTICARE GLI UOMINI CON IL DENARO
                        MA I LUPI NON LI ADDOMISTICHERAI MAI !!!
                        Senti sempre il tuo cuore e parla sempre per un solo interesse: IL TUO UNICO AMORE !
                        sigpic

                        Commenta


                        • #27
                          Scrivevo ad inizio aprile che salvare questa squadra sarebbe stata un impresa........mister Foscarini ci è riuscito alla grande ! Non ha sbagliato praticamente nulla! Il suo vero capolavoro, almeno secondo me, è stato quello di uscire una sola volta sconfitto nelle 5 trasferte che abbiamo disputato .......e lì che ha costruito la nostra salvezza! Si è dimostrato quello che pensavamo di lui prima che arrivasse da noi.....un tecnico preparato, navigato e molto capace........è riuscito a ricompattare l'ambiente e sopratutto a ridare un'identità alla squadra! Per me merita il voto 10!

                          Commenta


                          • #28
                            Persona seria, abituata a parlare poco e lavorare tanto... ha condotto la squadra alla salvezza e per la situazione in cui ci eravamo cacciati non è poco. Merita (a mio giudizio) la riconferma, con la stessa squadra di adesso e 3/4 innesti (considerando i prestiti che vanno via). In ogni caso grazie di cuore mister!
                            Chi ama non dimentica le proprie origini... orgogliosi di essere IRPINI!!!

                            Commenta


                            • #29
                              Originariamente inviato da Guglielmo Tell Visualizza il messaggio
                              Scrivevo ad inizio aprile che salvare questa squadra sarebbe stata un impresa........mister Foscarini ci è riuscito alla grande ! Non ha sbagliato praticamente nulla! Il suo vero capolavoro, almeno secondo me, è stato quello di uscire una sola volta sconfitto nelle 5 trasferte che abbiamo disputato .......e lì che ha costruito la nostra salvezza! Si è dimostrato quello che pensavamo di lui prima che arrivasse da noi.....un tecnico preparato, navigato e molto capace........è riuscito a ricompattare l'ambiente e sopratutto a ridare un'identità alla squadra! Per me merita il voto 10!

                              Commenta


                              • #30
                                Sottoscrivo anche le virgole Rafe’ e aggiungo che si è comportato da vero signore, non strappando l’opzione Di rinnovo automatico in caso di salvezza.
                                "PERCHE' SEI COSI' SERIO?"

                                sigpic

                                Commenta

                                attendi...
                                X